Armi e cartucce nascoste in campagna, un arresto e una denuncia

Sabato 5 Dicembre 2020
Le armi sequestrate

 

Lo scorso martedì, i Carabinieri della Stazione di San Lorenzo Nuovo al termine di specifica attività info-operativa hanno arrestato un uomo di 44 anni e denunciato uno di 50 anni, entrambi del posto.

I militari dell’Arma, grazie ai quotidiani servizi di controllo del territorio, hanno organizzato delle attività di perquisizione nei confronti di due soggetti già seguiti da un po’ di tempo di militari del comando stazione. Le operazioni sono state svolte insieme aliquota operativa della compagnia carabinieri di Montefiascone e con il contributo del nucleo cinofili di Roma Santa Maria di Galeria cui è stato chiesto ausilio.

I sospetti si rilevavano fondati, infatti sono stati rinvenuti e sequestrati a carico di entrambi i destinatari di perquisizione:  un fucile con le “canne mozze” per renderlo facilmente occultabile, una decina di cartucce non denunciate e una carabina ad aria compressa con potenza superiore a quella consentita. 

In entrambi i casi, le armi sono state rinvenute nei terreni adiacenti le abitazioni dei due soggetti, occultati all’interno di una rimessa per attrezzi, e sono state scoperte solo grazie allo speciale addestramento dei cani del nucleo Cinofili.

Uno dei due è stato arrestato tina flagranza di reato per detenzione illegale di arma da fuoco modificata ed in più segnalato alla Prefettura perché aveva con sé 3 grammi di marijuana. 

L’altro è stato denunciato in stato di libertà

Le indagini proseguono per verificare se le armi sono state utilizzate in recenti attività delittuose nella zona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA