Alta velocità a Orte, Trenitalia smentisce il sindaco Giuliani: «Per ora, nessuna fermata»

Mercoledì 18 Settembre 2019
La stazione di orte
«L’idea condivisa da Trenitalia e Rfi prevedrebbe il prolungamento del Frecciarossa 9589 da Firenze a Orte con arrivo alle ore 00,07, sosta notturna e ripartenza alle 4,47 con arrivo a Milano alle 7,48 del Frecciarossa 9580. Quindi dopo tante battaglie intraprese, oggi con soddisfazione possiamo riscontrare che è stato fatto un primo grande passo in avanti realizzato da Trenitalia e Rfi, che pone solide basi per un effettivo raggiungimento dell’obiettivo che i territori interessati da tanto tempo aspettano». 

Così scrive il sindaco di Orte, Angelo Giuliani, in una lettera inviata, tra gli altri, al nuovo ministro dei Trasporti, Paola De Micheli nonché Ai presidenti delle regioni Lazio e Umbria, Nicola Zingaretti e il reggente Fabio Paparelli. Frasi che molti hanno interpretato come un sì da parte di Trenitalia e di Rfi alla fermata dell'alta velocità a Orte, bacino di riferimento per la provincia di Terni, quella di Viterbo e quella di Rieti.

Ma fonti interne alla prima azienda smentiscono la lettura data alle parole scritte da Giuliani. Rispetto alla riunione avuta a inizio dell'anno coi vertici aziendali e coi rappresentanti dei territori, non è stato fatto alcun passo avanti. Trenitalia è ancora nella fase di valutazione della fattibilità della fermata e non ha espresso parere favorevole ad alcuna proposta, essendo ancora impegnata in indagini di mercato.

Insomma, per l'Alta velocità c'è ancora da aspettare. Sempre se la fermata a Orte si farà.

  Ultimo aggiornamento: 19:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Termini, la brutta cartolina della fila chilometrica per i taxi

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma