Aggredisce a coltellate i genitori, poi si barrica in casa e tenta il suicidio

Domenica 25 Agosto 2019 di Ugo Baldi
Un asciugamano con cui è stata soccorsa la donna
Aggredisce i genitori a colpi di coltello e poi tenta il suicidio. E’ accaduto poco dopo le 20 nel quartiere residenziale La Penna a Civita Castellana (Viterbo). Un trentasettenne avrebbe atteso il padre e la madre davanti all’ingresso di casa e, dopo una discussione, li ha aggrediti. Secondo una prima ricostruzione, prima ha assalito il padre con un coltello, ferendolo a un fianco, per poi colpire la mamma più volte.

La donna  è caduta a terra ed è rimasta priva di sensi. A fermare il ragazzo, prima dell'arrivo delle forze dell'ordine, è stato un vicino di casa. Il giovane poi è fuggito e si è rifugiato all’interno della propria abitazione, che dista appena qualche centinaio di metri da dove si è verificata l'aggressione.

Avrebbe quindi tentato il suicidio. Una volta soccorso è stato trasferito in ambulanza all'ospedale di Belcolle, a Viterbo.  Indagano i carabinieri Ultimo aggiornamento: 22:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Livercool vs A.C. Tua, quando il Fantacalcio imbarazza il nonno

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma