Arriva ad Acquapendente la settima edizione dello Slow Film fest

Arriva ad Acquapendente la settima edizione dello Slow Film fest
di Carlo Maria Ponzi
2 Minuti di Lettura
Venerdì 12 Novembre 2021, 08:44

Il 12 e 13 novembre arriva ad Acquapendente la settima edizione dello Slow Film Fest, “La prima kermesse interamente dedicata ad una visione cinematografica “slow” – dicono gli organizzatori – attenta com’è ai nuovi linguaggi e alla produzione cinematografica indipendente che si configura come momento di aggregazione e di confronto: non una semplice visione passiva, ma un “rallentamento” che è alla base del ritrovarsi dell’iniziativa”

Tanta materia al centro della manifestazione: non solo le immagini (proiezioni di documentari e cortometraggi), ma anche gli incontri e le passeggiate tra storia e cultura. Centrale i temi dell'ambiente e dei cambiamenti climatici, i diritti umani e i temi di genere, le trasformazioni urbane, la memoria e i territori.

Il programma prende il via al Cinema Olympia venerdì 12 novembre, alle ore 16 con la proiezione del corto d’animazione olandese “Sad Beauty” di Arjan Brentjes, in cui in un mondo completamente inquinato la natura manda un messaggio ad una giovane donna sotto forma di allucinazione. Seguirà il documentario “La ciudad de la pericia” della regista messicana Yesenia Novoa Rodriguez che ci porta in una Città del Messico invase dalle biciclette, e il convegno dal titolo “Comunità energetiche e cooperative di comunità” organizzato dallo Slow in collaborazione con Legacoop Lazio e introdotto dal vicepresidente Legacoop Lazio, Massimo Pelosi. Partecipano la sindaca di Acquapendente, Alessandra Terrosi, il sindaco di Proceno, Roberto Pinzi e, in video, l’assessora alla Transizione ecologica della Regione, Roberta Lombardi.

Sabato 13 novembre, dalle ore 10, con appuntamento ai piedi del Castello di Torre Alfina, passeggiata nel bosco monumentale del Sasseto organizzata in collaborazione con la Cooperativa L'Ape Regina. Nel pomeriggio, sempre al Cinema Olympia, proiezione del corto argentino “Pajaros” di Erik Berlin, di quello peruviano “El silencio del rio” di Francesca Canepa; del corto di animazione corto di animazione “Machini”; il lavoro corto inglese “Machine Age” e il documentario messicano “El tema, The Issue”.

Il festival è diretto da Maria Luisa Celani, con la collaborazione alla programmazione di Florencia Santucho, Cristina Borsatti e Susanna Stivali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA