Avio, missione compiuta per il volo Vega VV18

Video
EMBED

Altro successo per il lanciatore leggero Vega, progettato, sviluppato e costruito da Avio, azienda aerospaziale con sede a Colleferro. È andata infatti a buon fine la missione partita dalla base spaziale di Kourou, in Guyana francese, che attraverso il volo VV18 ha portato in orbita il satellite francese di nuova generazione Pléiades Neo 3, costruito da Airbus Defence and Space, insieme ad altri 5 microsatelliti. Si tratta di satelliti che hanno diverse applicazioni, incluse l’osservazione della Terra, il monitoraggio delle rotte marittime, le telecomunicazioni e la tecnologia. La missione segna il ritorno al volo del Vega dopo l’anomalia che ha prematuramente segnato la fine della missione VV17. Il vettore europeo, che conferma la sua capacità nel trasportare in orbita gruppi di satelliti in ride-share insieme a un payload principale, guarda già avanti: il prossimo volo, il VV19, è infatti previsto entro l’estate. “Siamo orgogliosi del grande lavoro di squadra che ha portato a questo volo e desidero ringraziare tutto il team e i nostri partner per il lavoro fatto in questi mesi affinché Vega potesse tornare a volare con successo, ha commentato Giulio Ranzo, Amministratore Delegato di Avio. Il 29 aprile inoltre si tiene l'assemblea dei soci dell'azienda di Colleferro, presieduta da Roberto Italia, per l'approvazione del bilancio 2020 e la distribuzione dei dividendo. Avio ha chiuso l'esercizio dello scorso anno con ricavi netti pari 322milioni e un utile netto di 14,9 milioni. Sono invece 7,321 milioni a dividendo che verranno messi in pagamento a partire dal 12 maggio.

Italia-Svizzera 3-0: il videocommento di Ugo Trani