Autosole da record compie 50 anni, autostrade del futuro a rilento

EMBED
Il 4 ottobre 1964, giorno in cui si celebra il patrono d'Italia San Francesco, viene inaugurata una delle più importanti infrastrutture del Paese di sempre: l'Autostrada del Sole. Passati 50 anni, con i suoi 760 chilometri, la A1 è tutt’ora la più lunga autostrada italiana in esercizio e collega il nord al sud d'Italia, da Milano a Napoli. Ultimata in otto anni, a tempo record, fu inaugurata sotto la presidenza del Consiglio di Aldo Moro. Otto anni per 760 chilometri, 50 anni fa. Tempi che, oggi, guardando ad altre tratte autostradali, sembrano da fantascienza. Molte sono infatti le autostrade i cui lavori sono in corso da anni e la cui scadenza viene di volta in volta prorogata. Il caso più eclatante è quello della Salerno-Reggio Calabria, lunga 443 chilometri. Il finanziamento dell'opera viene deciso nel 1964 per collegare la Calabria al resto d’Italia, viene completata nel 1972, ma a fine anni '80 si decide per un ammodernamento, che però ad oggi non è ancora terminato. Altre tratte autostradali ancora da completare dopo anni di lavori sono la variante di valico per unire Firenze a Bologna, e la Asti-Cuneo.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani