Il Cruzeiro retrocede dopo 98 anni: scontri allo stadio

EMBED
Atti di vandalismo allo stadio e tanta delusione hanno accompagnato i tifosi del Cruzeiro dopo la prima storica retrocessione del club in 98 anni di storia. Fatale per la squadra di Belo Horizonte la sconfitta casalinga per 2-0 contro il Palmeiras, gol nella ripresa di Zé Rafael ed Eduardo Pereira. Fondato da emigranti italiani, il Cruzeiro era, assieme al Flamengo, l'unica squadra del Brasileirao a non esser mai scesa dalla prima divisione. Purtroppo la retrocessione della 'Raposà ha portato a disordini sugli spalti del Minerao stadium con alcuni tifosi protagonisti del lancio di bombe carta e seggiolini in campo con l'arbitro Marcelo de Lima Henrique costretto a portare le squadre anzitempo negli spogliatoi con sospensione del match al 40' della ripresa. Il direttore di gara è stato successivamente scortato dalla polizia fuori dallo stadio. La furia dei tifosi è proseguita anche nel post gara. Come riportato dai media locali i vandali hanno fatto a pezzi i monitor presenti allo stadio ed hanno rotto i vetri e i sanitari dei bagni.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Botte per buttare i sacchetti e le dispute rabbiose sul web

di Pietro Piovani