Filippo Tortu, il recordman dell'atletica: «Il mio sogno? Vedere De Rossi a Buenos Aires»

EMBED
Video di Emanuele Valeri - Servizio di Andrea Nebuloso

Piazza Navona, da questa mattina, si è trasformata in un suggestiva pista d'atletica grazie alla terza edizione di "Atletica Insieme"' la giornata di sport dedicata alle famiglie organizzata da Fiamme Gialle, Roma Capitale, e FIDAL Lazio. Oltre a provare sul campo le varie specialità dell’atletica, adulti e bambini hanno potuto conversare con campioni del calibro di Filippo Tortu, Davide Re, Claudio Stecchi, Antonella Palmisano, Fabrizio Donato, Matteo Galvan, Alessia Trost, Fausto Desalu e Antonietta Di Martino. Particolarmente soddisfatto per la riuscita dell'iniziativa il Comandante del Gruppo polisportivo delle Famme Gialle, Gen.b. Vncenzo Parrinello che ha voluto sottolineare l'importanza di giornate come queste per avvicinare le famiglie, e i bambini in particolare, ai valori dello sport e ai tanti protagonisti che lo rappresentano.

Proprio uno di questi, Filippo Tortu, ha dato il via alla “Mamma Run”, gara di 500 metri al quale ha preso parte anche una delegazione dell'associazione Salvamamme. "Per me - ha detto il recordman italiano dei 100 metri, nonché finalista sulla distanza ai recenti Mondiali di Doha (primo italiano a riuscire nell’impresa dopo 32 anni) - è una grande soddisfazione venire per la terza volta a questa importante manifestazione. Adesso sono in vacanza e il mio desiderio sarebbe quello, se riuscissi a trovare i biglietti, di andare in Argentina a vedere il ritorno delle Copa Libertadores fra Boca e River. Sono da sempre un tifoso del River, ma ora che c'è De Rossi al Boca...non si può non tifare per un italiano".

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani