Mollica a Sanremo, l'omaggio della sala stampa al giornalista

EMBED
Momenti di grande commozione in sala stampa, dove Vincenzo Mollica è arrivato a sorpresa, appena dopo il saluto all'Ariston, per congedarsi dai colleghi giornalisti. Accolto con un'ovazione dalle centinaia di colleghi che stanno seguendo il festival dall'Ariston Roof, il giornalista ha detto poche parole al microfono, presentato dal capo ufficio stampa Rai Claudia Mazzola: «Non ho proclami da fare. Il tg1 è stato la mia casa», ha detto Mollica. «Una delle regole principali della mia vita me l'ha insegnata Federico Fellini -ha proseguito tra l'emozione dei giornalisti stretti intorno a lui- quando mi disse una massima che vi consiglio di tenere da conto, perché può sempre servire: mi disse Vincenzo, non sbagliare mai il tempo di un addio o di un vaffanculo, perché se lo sbagli di un solo secondo ti si potrebbe ritorcere contro. E una cosa ve la posso dire: aveva ragione lui».

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani