Dublino ricorda Shane MacGowan, il cantante dei Pogues morto a 65 anni

EMBED

Con la sua voce punk ha fatto conoscere la musica irlandese nel mondo

Dublino, 1 dic. (askanews) - È morto a 65 anni Shane MacGowan, il cantante del gruppo irlandese dei Pogues. "Shane sarà sempre la luce di fronte a me", ha detto la moglie Victoria Mary Clarke annunciandone la morte.

 

Con la sua voce tormentata, tanto quanto la sua vita segnata dalla dipendenza da alcol e droghe, ha fatto conoscere il meglio della musica folk irlandese al mondo rivisitando canzoni e atmosfere in chiave punk, usando strumenti musicali tradizionali come flauto e banjo.

 

MacGowan era figlio di emigrati dall'Irlanda, paese in cui ha poi trascorso l'infanzia, ma era nato a Londra, il giorno di Natale, tema di una delle sue canzoni più famose e amate, "Fairytale of New York".

 

E poi ancora "Dirty old town", "Fiesta", "If I Should Fall from Grace with God" fra i loro più grandi successi. A Dublino commozione e ricordi per il cantante.

 

"Shane McGowan era un'icona della musica irlandese" dice Marie Teresia Fanning

 

"Sono molto triste - dice Eoin McLoughlin, mentre sta per entrare nel pub che gestisce - Penso che il 30 novembre sia presto per le canzoni di Natale ma farò suonare 'Fairytale of New York' stasera"