Katherine Langford da “Tredici” a “Cursed”: «Non solo Re Artù, ma anche ambiente e integrazione»

EMBED
(Servizio a cura di Eva Carducci) 

Integrazione razziale, paura del diverso e salvaguardia dell’ambiente, sono solo alcuni dei temi trattati in Cursed, la nuova serie originale Netflix creata da Frank Miller e Tom Wheeler, che racconta la leggenda di Artù in maniera inedita, in primis perché non è il futuro Re il protagonista della storia, ma Nimue, interpretata da Katherine Langford.

L’ex attrice di “Tredici”, con un passato tra “Cene con Delitto” e “Avengers Endgame” ci ha raccontato perché questo show non parla solo di cavalieri e magia: «anche solo considerando Nimue, quando non conosciamo qualcosa nel nostro mondo tendiamo ad averne paura. Lei rappresenta perfettamente questo aspetto, perché le persone non capiscono il suo potere e la temono, etichettandola come una cosa negativa. Nella serie parliamo anche della connessione con l’ambiente e di come preservarlo, che è un argomento di cui parliamo molto in questi tempi.  C’è un dialogo anche sulle minoranze razziali e religiose ci sono tantissimi temi attuali, anche se si tratta di una serie fantasy, e credo che sia interessante per le persone riflettere su questi argomenti quando guarderanno Cursed». 
 

ALTRI VIDEO DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani