Coronavirus, boom di richieste di divorzio dopo il lockdown

EMBED
Era successo in Cina e si sta ripetendo in Italia e nel resto del mondo: il coronavirus ha messo a dura prova il rapporto di coppia e ha portato a un boom di divorzi. La convivenza forzata del lockdown ha contribuito a minare i già precari equilibri familiari. L’avvocato Valentina Ruggiero, esperta in diritto di famiglia: «Fornire dati esaustivi non è ancora possibile, ma sono raddoppiate le richieste per separazioni e divorzi. Dato il forte stress emotivo del lockdown, il mio consiglio è di capire se la crisi è passeggera o se il rapporto è arrivato al capolinea». Per evitare che i divorzi siano frutto di decisioni affrettate e prese d'impulso, si consiglia un po' di cautela: in Cina in molti casi ci sono stati dei ripensamenti. Il Consiglio nazionale forense ha consentito alle coppie che richiedono la separazione consensuale di farlo tramite mail con le udienze virtuali Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani