San Lorenzo, party senza permessi: musica a tutto volume e droni davanti alle finestre

EMBED
«Ma come si fa ad autorizzare una festa a tutto volume? Ma fosse stato solo quello: a un certo punto, mi è apparso davanti alla finestra persino un drone». A parlare è Alessandro Vivani, da oltre 12 anni residente a San Lorenzo, nello specifico in piazza dell'Immacolata: la piazza dove, stanotte, è andato in scena un evento musicale che, però, era privo di permessi. «Non è stata richiesta al Municipio l'occupazione del suolo pubblico», spiegava ieri la mini-sindaca, Francesca del Bello. E così, tra vendita di alcolici e cibi, alcune centinaia di ragazzi hanno "animato" la già rumorosa piazza, fino alla mezzanotte.  «Il comitato di quartiere si muove nei parametri delle regole e chiediamo sempre le autorizzazioni del caso - spiega il presidente del cdq San Lorenzo, Emanuele Venturini - e il nostro approccio relativamente all'uso degli spazi comuni è diverso. E' chiaro che nel quartiere serva vita, ma bisogna rispettare i cittadini». «Ma come si fa far svolgere una festa del genere? - sottolinea sempre Vivani -  Io ci abito proprio sopra e la musica era a dei livelli esagerati. Ci è parso insolito che la Questura abbia concesso le autorizzazioni del caso».


LE VOCI DEL MESSAGGERO

Voti e pagelle, famiglie in tilt: «Ma con 5,78 passi lo stesso?»

di Raffaella Troili