Il Papa dice: i peccati della carne non sono gravi. E a teatro lo conferma Santo Piacere

Video
EMBED

Il Papa di ritorno dalla Grecia ricorda che "i peccati della carne non sono i più gravi. E Giovanni Scifoni alla Sala Umberto debutta con Santo Piacere una piece nella quale proprio del rapporto tra sesso e santità si parla e si provoca. Scifoni, cattolico praticamente, ironizza mette in azione le reazioni del pubblico proprio sul tema della non demonizzazione del sesso. "Gesù parla di sesso una sola volta, nei suoi discorsi. Non è un caso: anche Bergoglio ricorda spesso che sono più gravi, di gran lunga i peccati legati all'avidità o ad altre sfere sociali. E poi il piacere sessuale lo ha creato Dio, mica il Diavolo". Scifoni, impegnato anche a girare una nuova serie di Doc, rivela anche che spesso gli chiedono, da medico per fiction, consigli sulla fertilità: "Qualche figlio in giro nato a causa mia ci sarà. Io a casa ho fatto il mio dovere: sono a quota tre. Poi, in questo momento se passi a quattro figli qualcuno che ti guarda storto c'è". Scifoni è per quasi tutto dicembre alla Sala Umberto di Roma: "Era previsto chiudere il 19, ma siamo all'esautiro tutte le sere e proseguiremo anche dopo Natale".