Fiori e striscioni degli "Irriducibili" dove è stato ucciso l'ultras della Lazio

EMBED
Fiori e striscioni per Fabrizio Piscitelli, l'ultrà della Lazio ucciso con un colpo di pistola alla testa a Roma, al parco degli Acquedotti. Sul luogo del delitto l'omaggio degli "Irriducibili", il gruppo di supporter biancocelesti di cui il 53enne, soprannominato Diabolik, era un leader. Le indagini sull'omicidio proseguono.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La doppia vita dei prof? Basta andare sui social

di Raffaella Troili