Raggi: non possiamo cedere all'odio razziale e a chi lo fomenta

EMBED
Le parole del sindaco Virginia Raggi arrivata a Torre Maura, teatro della rivolta contro l'accoglienza di cittadini rom: «Sono intervenuta questa notte per evitare che la situazione degenerasse, c’era un clima molto pesante, d’odio. La procura ha anche aperto un fascicolo proprio per odio razziale. Il quartiere è stato gravato per tanti anni da problematiche e pressioni sociali. Per questo motivo sono intervenuta per tutelare i tanti cittadini onesti del luogo e i 33 bambini, sottolineo bambini, che rischiavano la vita e l’incolumità personale. Li stiamo ricollocando in altri centri di tutto il territorio cittadino, perché il dovere dell’amministrazione è quella di tutelare tutti».

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani