Strade, autovelox ko: su 34 dispositivi la metà è fuori gioco

EMBED
Sono strumenti indispensabili per poter dar seguito a quella encomiabile ambizione di «aumentare la sicurezza dei cittadini sulle strade» come il corpo della polizia locale ripete da tempo. E per far questo e «contrastare il fenomeno dell'incidentalità stradale» servono appunto strumenti ad hoc che puntano come deterrenti a limitare la velocità degli automobilisti e degli scooteristi. Si tratta degli autovelox i sistemi che rilevano immediatamente la velocità di un mezzo in dotazione alla municipale e valutano se un limite è rispettato o meno flashando all'istante le irregolarità. Ma che succede se questi dispositivi così dirimenti non funzionano o vanno aggiornati?

Attualmente il corpo della polizia locale di Roma Capitale ha in dotazione come si legge in una determina dirigenziale pubblicata lo scorso 26 settembre 27 apparecchi per «la misurazione elettronica della velocità» a cui se ne sono aggiunti altri 7 tramite un affidamento dello scorso dicembre. Nei fatti dunque sulle strade di Roma ci sono 34 occhi elettronici. Ma anche qui i conti vanno bene analizzati perché non tutti gli autovelox funzionano.

ALTRI VIDEO DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La doppia vita dei prof? Basta andare sui social

di Raffaella Troili