Roma saluta il piccolo Marco, il bimbo morto in metro

EMBED
Roma saluta per l'ultima volta il piccolo Marco, il bimbo morto giovedì scorso nella stazione metropolitana Furio Camillo, precipitando nel vano ascensore. I funerali si sono tenuti in forma strettamente privata: l'accesso al Tempietto egizio del cimitero del Verano infatti era blindato dalle forze dell'ordine che impedivano l'accesso alla stampa. Ammessi quindi solo parenti e amici, oltre alle autorità cittadine. Il sindaco della Capitale Ignazio Marino, dopo i funerali, ha affermato: "E' difficile trovare delle parole davanti alla scomparsa tragica di un bambino di poco più di 4 anni: è un momento triste, la città si è tutta stretta in un abbraccio intorno a Marco e alla famiglia ed è per questo che oggi ho voluto dichiarare il lutto cittadino".

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani