Roma, chiuso ristorante persiano per condizioni igienico-sanitarie

EMBED
Chiuso un ristorante persiano per le pessime condizioni igienico-sanitarie e irregolarità anche in un locale cinese. Questo l'esito dei servizi di controllo effettuati dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato Colombo con la collaborazione del personale della Asl Roma 2 (Servizio igiene alimenti nutrizione) e personale dell'Ispettorato del lavoro. In particolare, sono diversi i ristoranti controllati: per il primo di specialità tipiche persiane, sito in via Ostiense è stata disposta la chiusura da parte del Sian, per aver riscontrato pessime condizioni igienico sanitarie, configuranti un pericolo per la salute pubblica: sporco pregresso sul pavimento, contenitori dei rifiuti privi di comando non manuale del coperchio e frigoriferi con guarnizioni non a norma. Controllato anche un ristorante sito in via Ostiense dove gli agenti hanno riscontrato irregolarità per la presenza di un dipendente non in regola con il contratto di lavoro. Anche nel ristorante di specialità cinese e giapponese sito in via del Gazometro i poliziotti hanno riscontrato irregolarità per la presenza di 2 dipendenti non in regola con il contratto di lavoro

ALTRI VIDEO DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani