Roma, dipendenti Ama sezionano le salme: scandalo finte cremazioni al cimitero Flaminio

EMBED
di Giuseppe Scarpa
Le immagini immortalano lo scempio. Le telecamere nascoste tra i vasi di fiori dei loculi registrano la scena: alcuni dipendenti dell’Ama si accaniscono sui cadaveri nel cimitero Flaminio. La salma viene sezionata. Tagliata con un coltello, i resti buttati nell'ossario comune. Tutto alla luce del sole. È accaduto questo al cimitero Flaminio tra gennaio e febbraio scorso. Le videocamere piazzate dai carabinieri del nucleo radiomobile acquisiscono preziose prove.

LEGGI ANCHE --> Roma, finte cremazioni: sparite altre 10 salme
Roma, finte cremazioni al cimitero di Prima Porta: indagati 15 dipendenti Ama



I lavoratori della municipalizzata, con le tute arancioni e la scritta Ama, si dispongono intorno alla salma, la sollevano, un altro la tiene e un collega infierisce con il coltello. Il video drammatico, ma indispensabile per gli inquirenti per incardinare l’accusa da stamattina è sul sito del Messaggero. I cadaveri sono brutalmente offesi per un solo obiettivo: arrotondare lo stipendio. Il tutto realizzato ingannando i familiari dei defunti, all’oscuro di ciò che accade. La procura di Roma adesso si prepara a chiedere il rinvio a giudizio, il pm è Pietro Pollidori, e accusa 15 persone tra dipendenti dell’Ama e impresari funebri, a vario titolo, per truffa, corruzione, induzione alla corruzione e vilipendio di cadavere. (montaggio video di Paolo Budassi)

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani