Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Le terme di Diocleziano in 3D: ecco com'era la piscina da 4.000 mq

EMBED
L’area occupata dall’antico monumento romano è compresa tra via del Viminale, piazza della Repubblica, via Torino, piazza San Bernardo, via XX Settembre, via Gaeta, via Enrico De Nicola. Del grandioso complesso sopravvivono oggi 15 aule che progressivamente si stanno restaurando e aprendo al pubblico. In continuità con i grandi lavori, che negli ultimi anni hanno interessato le Aule delle Terme di Diocleziano, consentendo la riapertura al pubblico delle aule X, XI e XI bis, ora si può nuovamente visitare uno dei maggiori capolavori dell’architettura antica, il grandioso prospetto della natatio delle Terme. L’imponente facciata, rappresentata in moltissimi disegni e stampe dal Cinquecento all’Ottocento, si specchiava sull’enorme piscina (natatio), che si estendeva per oltre 4000 mq.