Diabolik, a fuoco la panchina dove fu ucciso

EMBED
Bruciata la panchina nel Parco degli Acquedotti di Roma dove fu ucciso, il 7 agosto scorso, l'ex capo degli Irriducibili Lazio Fabrizio Piscitelli, noto come Diabolik. Secondo gli inquirenti si tratterebbe di un rogo per cause accidentali, probabilmente originatosi da uno dei lumini posti sulla panchina.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani