Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Incidente Corso Francia, carreggiata riasfaltata in tutta fretta a poche ore dalla morte di Leonardo

EMBED

Una voragine rattoppata alla meglio, lasciando un avvallamento sull’asfalto sformato, proprio nel punto in cui Leonardo Lamma, 19 anni, avrebbe perso il controllo della sua moto, finendo contro il cordolo che separa le due corsie di Corso Francia e cadendo poi in terra. È morto così, giovedì pomeriggio. Poche ore dopo l’incidente, quel tratto di carreggiata è stato riasfaltato in tutta fretta. Circostanza che, ora, potrebbe rendere più difficili gli accertamenti. Sul caso la Procura di Roma indaga per omicidio stradale e il pm Attilio Pisani ha deciso di disporre una consulenza per stabilire se il giovane possa essere scivolato a causa delle condizioni della strada. A sollevare il caso, la famiglia di Leonardo, assistita dagli avvocati Antonio De Fazi e Massimiliano Capuzzi. 

(Michela Allegri)