Bus turistici a Roma: le multe non bastano. Invasione di torpedoni

EMBED
All’inizio fu una festa poi, come accade proprio nelle feste quando al termine bisogna sistemare, ci si rende conto del contesto in cui si è finiti. Ha funzionato così anche per il piano del Comune di Roma sull’interdizione del centro storico ai bus turistici. Sembrava meraviglioso che fossero vietati dal cuore della Capitale e invece i bestioni sono ancora lì a macinare metri e metri di asfalto anche in Centro. Altro che ordine. Era il primo gennaio quando l’amministrazione comunale – dopo un’accanita e rocambolesca diatriba con le categorie del settore – riuscì ad applicare il nuovo Regolamento per limitare il transito e la sosta nel salotto della Capitale dei torpedoni che da anni scarrozzavano all’ombra dei principali monumenti flotte di vacanzieri e stranieri. Il piano studiato per liberare l’immagine del Centro, ripristinandone la dignità e il decoro, e alleggerendolo dal peso di tonnellate di ferro e alluminio, finalmente era entrato in vigore.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri