Apolloni e il suo romanzo interattivo all'aeroporto Leonardo da Vinci: l'entusiasmo dei viaggiatori

EMBED
Torna la Cultura all’aeroporto di Fiumicino con una vera e propria novità letteraria: “Perso a Los Angeles”, di Francesco Apolloni. Caratteristica del libro è la sua interattività: sulle pagine sono stampati alcuni QRcode che rimandano a suoni, immagini e filmati citati nel racconto.

Anche la presentazione è stata all’insegna dell’interattività. L’autore, insieme a Simone Montedoro, attore di fiction di successo, e ad Ariadna Romero, attrice e modella, hanno dato vita a una vera e propria performance in cui hanno alternato la lettura alla interpretazione di alcuni brani del libro. Grazie anche all’accompagnamento musicale di Francesca De Fazi, cantante di blues, sono riusciti a trasmettere l’originalità del libro ai passeggeri presenti.


Non è la prima volta che l’area d’imbarco B del Terminal 1 diventa il palcoscenico aeroportuale dedicato alle esibizioni artistiche. Cantanti d’opera, musicisti, scrittori e giornalisti hanno infatti scelto nel tempo l’aeroporto di Fiumicino come luogo d’elezione per la presentazione delle loro opere. Un vero e proprio salotto artistico, connotato dalla presenza permanente di un pianoforte a coda messo a disposizione dei viaggiatori, altra iniziativa che la società Aeroporti di Roma dedica al passeggero e alla qualità del tempo che trascorre nello scalo.


 

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze studio all’estero: «Ciaone» e zero contatti

di Raffaella Troili