Vermi tra le lenzuola, scoppia lo scandalo al San Camillo di Vicenza

EMBED
VICENZA - Allarme malasanità in una struttura del centro cittadino, gestito dall'Ipab, il San Camillo, in via Formenton, che fa parte dell'Istituto Salvi. In alcune immagini che circolano in rete si vede il piede di un anziano con piaghe da decubito sui talloni. Le lenzuola sono sporche e sul letto sono visibili alcuni vermi. Immagini e video, a quanto sembrerebbe, sarebbero state scattate e girate in uno dei tre piani del San Camillo, dove dove sono ospitati complessivamente un centinaio di anziani, molti dei quali non autosufficienti, quindi allettati. Chi gestisce i tre piani della struttura è una cooperativa di Padova, la “Bramasole”, che ha vinto l’appalto per la gestione, indetto ancora dall'allora commissario straordinario Francesco Zantedeschi, con un ribasso sul prezzo d’asta. Sulla vicenda è già stata informata l'Unione sindacale di base cittadina che ha già chiesto un incontro con il Prefetto nei prossimi giorni.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti