Napoli, il falso cieco lavorava al Comune e guidava lo scooter