Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Scuola, Azzolina: «Non escludiamo impugnazione ordinanza Cirio»

EMBED
«Ne abbiamo parlato, il ministero della Salute potrebbe impugnare l'ordinanza. Non lo escludo, si deciderà nelle prossime ore». Così la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina a Biella risponde a chi le chiede se il Governo impugnerà l'ordinanza della Regione Piemonte sulla misurazione della temperatura agli studenti a scuola. «A fine giugno - spiega la ministra - abbiamo approvato le linee guida insieme a tutte le Regioni, Piemonte compreso. Il Cts ha detto chiaramente che la misurazione della temperatura va fatta a casa, anche per evitare che se ci fossero studenti già contagiati vadano sugli autobus e contagino altri. Queste sono le regole nazionali. Credo non si possa a 4 giorni dalla riapertura delle scuole cambiare le regole come se fosse un gioco. Credo ci voglia rispetto nei confronti delle famiglie e dei dirigenti scolastici. Rispetto e fiducia».