Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Regeni, Schlein e De Falco: «Governo tragga dovute conseguenze in rapporti con Egitto»

EMBED

(LaPresse) "Siamo venuti a dare piena solidarietà alla famiglia di Giulio Regeni". Così la vicepresidente della Regione Emilia Romagna, Elly Schlein, insieme al senatore Gregorio de Falco, a margine della prima udienza del processo per l'omicidio di Giulio Regeni, a Roma. "È importante che ci sia una costituzione di parte civile da parte del Governo italiano, speriamo ne consegua un atteggiamento coerente per quanto riguarda i rapporti con l'Egitto, che sta facendo di tutto per non far proseguire il processo". Sull'assenza dei quattro 007 egiziani imputati, "è stata negata ogni puntuale richiesta di avere indirizzi e riferimenti di agenti governativi, e quindi contatti che il governo egiziano non può non avere. Bisogna trarne le dovute conseguenze in termini di rapporti.", ha aggiunto Schlein mentre De Falco invita anche i cittadini a portare avanti un boicottaggio. "Non andate in Egitto, neanche in vacanza. Ribadiamo l'invito a non andare in Egitto, perché anche ciascuno di noi può fare qualcosa'' aggiunge il senatore De Falco.