Omofobia, Zan: «Modificare la legge significa farla morire»

EMBED

«Le parole del Cardinale Bassetti sono parole importanti che sottolineano un'attenzione nei confronti di una legge che viene definita necessaria, il fatto che si dica di non affossarla è già un buon segnale di attenzione e rispetto». Così il deputato Pd e primo firmatario dell'omonima proposta di Legge, Alessandro Zan. «Sarà il parlamento a decidere cosa fare, non si deve comprimere il dibattito al Senato ma si deve comunque dare il prima possibile una legge di civiltà all'Italia», dichiara Zan che su eventuali modifiche della legge aggiunge: «Modificarla può significare, visto che deve tornare alla camera, farla morire. Penso ci sia lo spazio per approvarla così com'è ma è un tema che è prerogativa del Senato». (LaPresse) 

AstraZeneca, Speranza: «Stop vaccino per gli under 60»