Ventimiglia, Salvini pubblica il video dei contestatori: «Penosi figli di papà»

Video
EMBED
«Ringrazio anche i venti figli di papà, che se vogliono gli immigrati se li ospitino a casa loro. Pagate voi con le vostre palanche. Basta fare i buoni con i soldi degli altri: se volete i clandestini, manteneteveli voi a casa vostra». Lo ha dichiarato Matteo Salvini, durante il comizio di Ventimiglia, rispondendo ala provocazione di alcune decine di contestatori (una settantina per la questura), che hanno fischiato il leader della Lega, mostrando alcuni cartelli di protesta del tipo: «Abbatti i confini, abbatti Salvini. Freedom» oppure «A no? Non ti vogliamo». «Per la Lega prima vengono gli italiani e poi viene il resto del mondo. Prima viene Ventimiglia e poi viene il resto del mondo. E se avete voglia di cantare 'Bella ciaò andate a Sanremo l'anno prossimo, che avete sbagliato città».