Diritti Lgbt, Appendino incontra Lorenzo Fontana: «Torino continua a riconoscere anche le famiglie arcobaleno»

Video
EMBED
«Il mondo cambia, la società evolve, il ministro Fontana ha parlato di famiglia e io ho ripetuto che secondo me vanno riconosciute» anche quelle tra partner omosessuali. Chiara Appendino ribadisce la posizione della sua amministrazione in materia di diritti alle famiglie arcobaleno: «Torino va avanti per la sua strada», le parole della prima cittadina. La città piemontese è stata la prima in Italia a consentire alle coppie omogenitoriali di registrare i propri figli all'anagrafe includendo come genitori due persone dello stesso sesso.