Movida a Roma, così la polizia amministrativa ha sorvegliato le discoteche

EMBED
Settantatré locali controllati (tra bar, ristoranti e discoteche), sette provvedimenti di revoca e sospensione della licenza, di cui tre a carico di discoteche, per oltre 200mila euro di multe. E' il bilancio dei controlli della Polizia amministrativa della Questura di Roma, relativamente alla movida, durante i soli mesi estivi. Una task force dedicata, che, seguendo gli input del questore, Carmine Esposito, è diretta dal primo dirigente Angela Cannavale: con lei, agenti altamente specializzati, con una formazione specifica su tutte le materie soggette a licenze di polizia. Per questi controlli mirati, la polizia si è avvalsa anche del personale della direzione territoriale del lavoro e della Siae. E proprio nell'ambito di questa attività soprattutto notturna è stata sospesa la licenza alla discoteca Black Garden (per 10 giorni), alla Rambla di Maccarese e al Factory (a fine giugno, con provvedimento finale di revoca).

Continua a leggere l'articolo 

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani