Costa Smeralda, la nuova ammiraglia di Costa alimentata a gas naturale

EMBED
Costa Smeralda è la nuova ammiraglia di Costa Crociere alimentata a gas naturale liquefatto (Lng), il combustibile fossile a basso impatto ambientale che rappresenta una vera e propria innovazione per l'intero settore delle crociere. Costa Smeralda, presentata a Savona, è la prima nave della flotta Costa a utilizzare, sia in porto sia in navigazione, il gas naturale liquefatto. L'Lng consente, infatti, di migliorare la qualità dell'aria e proteggere l'ambiente, eliminando quasi totalmente le emissioni di ossidi di zolfo (zero emissioni) e particolato (riduzione del 95-100%), e riducendo significativamente anche le emissioni di ossido di azoto (riduzione diretta dell'85%) e di CO2 (riduzione sino al 20%).

Da Dubai alle Maldive: i ristoranti subacquei più incredibili del mondo
 
 

Costa Smeralda fa parte di un piano di espansione che comprende un totale di sette nuove navi in consegna per il Gruppo Costa entro il 2023, per un investimento complessivo di oltre sei miliardi di euro. Di queste ben cinque navi, comprese Costa Smeralda e la sua gemella Costa Toscana, che sarà operativa nel 2021, sono alimentate a Lng. Il Gruppo Costa è stato, infatti, il primo operatore al mondo a introdurre questa innovazione sostenibile, destinata a ridurre l'impatto dell'intera flotta in maniera rilevante: la compagnia italiana infatti intende ridurre del 40% le emissioni di CO2 della propria flotta entro il 2020, con dieci anni di anticipo rispetto all'obiettivo fissato dall'Imo (International Maritime Organization).

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani