Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

A Zermatt la funivia più alta d'Europa è made in Italy

EMBED
E' made in Italy la funivia più alta d'Europa. Dopo due anni e mezzo di lavori, è stata inaugurata sabato a Zermatt, in Svizzera, la funivia trifune del Piccolo Cervino, realizzata dalla Leitner di Vipiteno. 

Il Matterhorn glacier ride, questo il nome del nuovo impianto, che funzionerà 365 giorni all’anno e potrà trasportare fino a 2mila persone l'ora, è composto da 25 cabine, ognuna con 28 posti a sedere e vetrate panoramiche. La funivia raggiunge quella che, a 3821 metri d'altezza sul livello del mare, è la stazione più alta d'Europa. La sola fune traente, con i suoi otto chilometri di lunghezza, pesa 67 tonnellate e nella campata più lunga dell’impianto è sospesa su una distanza di tre chilometri. L'investimento per l'opera è stato do 55 milioni di franchi (circa 48 milioni di euro). 

Durante il tragitto verso il Cervino i passeggeri possono ammirare il paesaggio mozzafiato del ghiacciaio da una prospettiva completamente nuova. Durante il viaggio verso la vetta, che dura nove minuti, per un dislivello di 900 metri, infatti, il pavimento in vetro, da opaco diventa trasparente, rivelando il paesaggio glaciale sottostante. Ciò è reso possibile da un vetro stratificato attivo che, grazie alla corrente elettrica, si trasforma da bianco opaco a trasparente. Le cabine Symphony, firmate da Pininfarina, hanno poi sulla vetrata esterna migliaia di cristalli Swarovski.