Russia, ragazzo spara e uccide un comandante in un centro di reclutamento militare: un ferito grave

Video
EMBED

A Ust-Ilimsk, nella regione di Irkutsk in Siberia, un uomo ha sparato ferendo gravemente un responsabile della mobilitazione voluta dal presidente russo Vladimir Putin per la guerra in Ucraina. L'uomo successivamente è deceduto, secondo il sito di informazione Nexta Tv. Su Telegram il governatore della regione Igor Kobzev aveva fatto sapere: «Oggi si è verificata un'emergenza nella regione. A Ust-Ilimsk, un giovane ha sparato all'ufficio di arruolamento militare. Il commissario militare, Alexander Vladimirovich Eliseev, è in terapia intensiva in condizioni estremamente gravi. I medici stanno combattendo per la sua vita. L'assassino è stato immediatamente arrestato e sarà sicuramente punito», si legge nel messaggio di Kobzev. Nelle immagini diffuse da Nexta il momento dello sparo e l'uomo bloccato dai militari.

Edward Snowden, Putin concede la cittadinanza all'ex informatico della Cia rifugiato in Russia