Cop28, Pokémon giganti per manifestare contro i combustibili fossili

EMBED

Un gruppo di attivisti ha manifestato a Dubai, dove è ancora in corso la Cop28, in occasione della "Giornata internazionale delle banche", per chiedere che il governo giapponese smetta di finanziare nuovi progetti di combustibili fossili e sostenga invece le energie rinnovabili.

 

Alcuni di loro erano vestiti da grandi Pikachu, il più popolare dei Pokémon, hanno esposto cartelli con scritto #SayonaraFossilFuels, l'hastag che hanno lanciato per chiedere di abbandonare questi progetti e sostenere le energie pulite e scandido lo slogan in coro, gridando "Sayonara" (addio).

 

Hanno scelto di portare in piazza i Pokémon, hanno spiegato, "perché sono personaggi mitici con poteri che vanno oltre quelli umani. Fanno cose fuori dal comune, fanno la differenza, possono cambiare le cose, i Pikachu sono una forza per il bene perché Pikachu è uno dei Pokémon buoni. Portandoli qui stiamo invocando i poteri delle creature mitiche, ci vorrà lo sforzo di tutti per sconfiggere, non solo il gas minaccioso, ma anche le false soluzioni: avremo bisogno dell'aiuto degli 8,1 miliardi di persone sul Pianeta per salvarlo".