Cauzione negata, Epstein rimane in carcere

EMBED
Rimane in carcere Jeffrey Epstein, il miliardario americano accusato di traffico e sfruttamento sessuale di minorenni. Negata la libertà su cauzione. Il finanziere avrebbe chiesto di soggiornare nella sua lussuosa casa newyorkese, ma dal giudice federale dello Stato è arrivato un no perentorio, per il rischio di fuga, il pericolo sociale e di inquinamento delle prove per potenziali interventi su testimoni chiave dell'inchiesta. Epstein è accusato di aver pagato, tra il 2002 e il 2005, decine di ragazzine per massaggi e atti sessuali, offrendo denaro ad alcune di loro perché reclutassero altre vittime.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani