Bimbo nel pozzo, il volo del drone sopra l'area dei soccorsi

EMBED
La squadra dei soccorritori impegnata nel recupero del piccolo Julen, il bimbo di due anni caduto in un pozzo nei dintorni di Malaga, è riuscita a completare il tunnel parallelo a quello in cui si ritiene si trovi il piccolo da ormai 10 giorni. Lo riporta l'edizione online del quotidiano spagnolo El Pais. A questo punto - si legge - è questione di poche ore: tempo di scavare a mano un breve tunnel di collegamento con il cunicolo, poi si potrà procedere con il recupero del bambino.

Segui gli ultimi aggiornamenti

La perforazione di un pozzo parallelo a quella naturale, cominciata sabato per salvare il piccolo Julen a Malaga, è stata ritardata dalla natura rocciosa del terreno. Fino ad ora è stata raggiunta una profondità di 52 metri, rispetto ai 60 che sono necessari per poi scavare un tunnel per arrivare al punto dove si pensa che Julen si possa trovare. Intanto le forze impegnate nelle ricerche hanno pubblicato il video dell'area, dove un drone ha ripreso lo spazio in cui stanno operando i soccorsi. (Video Guardia Civil M Interior)
 

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Davide si è inventato un lavoro: proteggere i gatti sui balconi di Roma

di Pietro Piovani