L'Antartide come non l'avete mai visto

EMBED
Un tappeto di specie viventi fatto di spugne, coralli, stelle e gigli di mare. E’ l’incredibile ecosistema nascosto nei fondali dell’Oceano Antartico mai esplorati prima. Le straordinarie immagini sono state girate da un sottomarino di Greenpeace nel mare di Weddel e mostrate per la prima volta per sensibilizzare alla protezione di questa vastissima area marina. I fondali dell’Antartide appaiono ricchi di vita ma indicano infatti anche la vulnerabilità di questo ecosistema. Per questo Greenpeace, con l’appoggio dell’Unione europea chiede la creazione di quella che potrebbe diventerebbe la più grande area protetta sulla Terra: un santuario di 1 milione e 8mila chilometri quadrati nel Mare di Weddell. “Spero che il nostro lavoro aiuti a mostrare perché dobbiamo proteggere questo ecosistema”, ha detto John Hocevar, biologo marino di Greenpeace e pilota del sottomarino. La proposta del Santuario antartico verrà esaminata dalla Commissione sull'Oceano Antartico nell'ottobre prossimo.


LE VOCI DEL MESSAGGERO

Mattia 15 anni e un sogno Diventare arbitro di calcio

di Mimmo Ferretti