​G20, europarlamentare italiana fermata ad Amburgo insieme ad altri 14 connazionali

EMBED
«Siamo ancora in stato di fermo. Motivazione: siamo italiani. Ormai siamo ad un punto in cui vestirsi di scuro rappresenta una sorta di reato»: La videodenuncia dell'europarlamentare italiana Eleonora Forenza (Sinistra unita) che insieme a un gruppo di 14 connazionali è stata fermata durante le proteste contro il G20 in corso ad Amburgo. Ieri aveva postato su Facebook le immagini di un corteo con l'hashtag #stopg20, commentando le foto con la scritta «blocchiamo i flussi del capitale». «Vado per manifestare contro il vertice - aveva detto nei giorni scorsi - insieme a tante compagne e compagni da tutto il mondo e per vigilare da parlamentare europea contro il dispositivo globale di repressione del dissenso, già in atto in questi giorni ad Amburgo».

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani