Maria Grazia Chiuri: «Rispettosa del passato ma guardo al futuro delle donne»

EMBED
di Laura Bolasco - L’importanza dell’arte e del suo studio per le nuove generazioni. Ieri sera alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, in occasione del premio “Arte: sostantivo femminile”, Maria Grazia Chiuri, direttrice creativa di Dior, ha ricordato le giornate trascorse in quella stessa galleria costruendo le basi che l’hanno condotta fino alla direzione di una tra le maison più importanti del mondo. “Spero che Christian Dior sia contento del mio lavoro”, ci ha raccontato la stilista, parlando del suo lavoro come seguito di un percorso iniziato tanto tempo fa, incentrato sulla femminilità allora come oggi, a cui Maria Grazia Chiuri ha certamente conferito contemporaneità e coscienza.

video Davide Fracassi/Ag.Toiati

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani