Bebe Vio, allo Stadio dei Marmi un salto oltre le barriere: «Siamo tutti stranamente normali»

EMBED
di Emiliano Bernardini

«Il Mondo delle meraviglie» ossia come dice lo slogan «Wondermad Siamo tutti stranamente normali». L'appuntamento con la nona edizione dei Giochi Senza Barriere è fissato per stasera, mercoledì 12 giugno, dalle ore 20.30, allo Stadio dei Marmi di Roma. Giochi Senza Barriere è l'evento sportivo partito nel 2011 da Mogliano Veneto sede della art4sport ONLUS, l'Associazione nata dalla straordinaria idea della campionessa mondiale di scherma Bebe Vio.

Una spettacolare festa all'insegna dello sport il cui scopo è promuovere la conoscenza e la pratica delle attività paralimpiche in Italia, migliorare la qualità della vita di bambini e ragazzi portatori di protesi e utilizzare lo sport come terapia per bambini e ragazzi con disabilità fisiche. Come detto il tema sarà Il Mondo delle Meraviglie con il quale si intende esaltare l'unicità del mondo paralimpico e la bellezza della diversità, oltre allo stupore e alla meraviglia che prova chi si apre ad esso senza preclusioni o pregiudizi. Esiste un meraviglioso mondo in cui siamo tutti stranamente normali. Dove adulti e bambini giocano insieme. Dove i personaggi famosi gareggiano contro persone straordinariamente comuni. Dove le barriere non esistono, esistono solo gli ostacoli che separano dalla vittoria. Per il quarto anno consecutivo il palcoscenico sarà quello dello Stadio dei Marmi, una scelta fortemente voluta dai due Comitati sportivi italiani, il CIP, con il Presidente Luca Pancalli, e il CONI, con il Presidente Giovanni Malagò. «Stiamo crescendo di anno in anno. E' sempre bello vedere quanta gente partecipa» racconta Bebe Vio che poi tra il serio e lo scherzoso rivela: «Puntiamo a trasferirci all'Olimpico. Vogliamo diventare un po' come la partita del cuore». «Ogni anno in tanti ci chiedono di poter partecipare perché è bello fare del bene divertendosi. Essendo in tanto che ce lo chiedono c'è una lista d'attesa lunga un anno» racconta ancora entusiasta Bebe Vio. L'evento vedrà la partecipazione straordinaria di alcuni nomi di spicco del panorama sportivo oltre a volti del mondo della musica e dello spettacolo italiano: Luciana Littizzetto, Paolo Ruffini, Diana Del Bufalo, Frank Matano, Biondo, Giusy Ferreri, Matt&Bise, Martina Colombari, Giorgio Pasotti, Valentina Vernia e Rudy Zerbi, Awed, Giovanni Bruno, Danilo da Fiumicino, Giuseppe Maggio, Nicola Rizzoli e Stefania Spampinato, Kristian Ghedina, Oney Tapia, Carlo Molfetta, Fabio Borini, Ian Mckinley, Marco Mordente, Radja Nainggolan, Martin Castrogiovanni e Mirco Scarantino. A presentare l'evento sarà il Trio Medusa. Otto le squadre che parteciperanno alla manifestazione: Milano, Treviso, Livorno, Fano, Assisi, Roma, Oristano e per la prima volta una città straniera, New York. Ogni maglia avrà uno dei personaggio di Alice nel paese delle Meraviglie. Giochi senza Barriere godrà anche di una copertura televisiva di Sky. L'evento si svolge con l'amichevole partecipazione di Balich Worldwide Shows.


LE VOCI DEL MESSAGGERO

I lucchetti di Ponte Milvio si aprono con le chiavi di Villa Pamphili

di Pietro Piovani