Boxe, Guido Vianello dopo la vittoria a New York: «L'America è un sogno. E ora voglio il titolo mondiale»

EMBED
Al Madison Square Garden, per il suo debutto nei professionisti, indossava una maschera da gladiatore. Una metafora della sua carriera: il gigante buono (1.98 metri per 105 chili), che quando sale sul ring diventa una macchina da guerra. Ma in America, Guido Vianello, questo 24enne della Montagnola sbarcato negli Usa con un pizzico di fortuna e tanta bravura, c'è andato per fare il gladiatore. 

Continua a leggere l'articolo

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani