Boxe, il romano Guido Vianello e le vittorie lampo: «Ora vi spiego perché li mando subito al tappeto»

EMBED
La sua sesta vittoria da professionista, a fine 2019, l'aveva portata a casa in 45 secondi, contro Colby Madison. Ora, a distanza di sei mesi, e con una quarantena in mezzo, il romano Guido Vianello si ripete, e manda al tappeto l'avversario, lo statunitense Don Haynesworth, in poco più di due minuti.​ «Avversari facili», commenta provocatoriamente qualcuno sui social. Ma Vianello, che in America è diventato “The Gladiator”, dopo aver abbandonato una carriera certa, da pugile, nel Centro sportivo dei carabinieri, non si scompone, come avviene sempre quando è oggetto delle critiche degli hater.

Continua a leggere

(montaggio video Agenzia Toiati)

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani