Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Caro carburante, la finanza scopre maxi truffa sull'Iva: 172 denunce

EMBED

Rivendono sottobanco carburante importato a prezzi fuori mercato senza assolvere l'Iva. Il business nazionale del gasolio a tariffe calmierate, nell'epoca del boom dei rincari, sa di maxi truffa, come quella accertata dai finanzieri del Comando provinciale di Pescara con l'operazione «Oro nero», che ha scoperto un sistema fraudolento lungo tutta la penisola e per il quale sono partite 172 denunce per i reati tributari di emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, oltre che per riciclaggio, auto riciclaggio e bancarotta fraudolenta. Ne parla il colonnello Antonio Caputo, comandante della guardia di finanza di Pescara.