Nuova marea in mattinata, piazza San Marco sott'acqua

EMBED
Allarme a Venezia, colpita duramente dal maltempo di questi giorni. Due persone sono morte a causa dell'alta marea: un anziano di 78 anni è rimasto fulminato nell'isola di Pellestrina a causa di un corto circuito elettrico innescato dalla marea che gli era entrata in casa, mentre un'altra persona è stata trovata morta nella propria casa probabilmente per cause naturali. 

LEGGI ANCHE Venezia, marea a 160 cm: due morti, hotel allagati. Il sindaco: gravi danni a San Marco. Riparte la polemia sul Mose

Dopo l'alta marea record di 187 centrimetri ieri la città si è risvegliata al suono delle sirene d'allarme con l'acqua alta già oltre 130 centimetri sul livello del mare alle 8.30. Verso le 10.30 la marea si è assestata attorno ai 150 centimetri. In mare il livello ha toccato i 160 cm secondo quanto ha comunicato il Centro maree del Comune di Venezia.

Acqua alta anche all'interno della Basilica di San Marco: dal comando della Polizia municipale si apprende che tutta la cripta è stata sommersa e dentro la basilica, nel momento di picco di marea, si misurava dalla pavimentazione quasi un metro e 10 di acqua. «Venezia è in ginocchio. La Basilica di San Marco ha subito gravi danni come l'intera città e le isole. Siamo qui con il Patriarca Moraglia per portare il nostro sostegno ma c'è bisogno dell'aiuto di tutti per superare queste giornate che ci stanno mettendo a dura prova», scrive su twitter il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro.

ALTRI VIDEO DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani