L'Aquila, il Covid-19 ferma la fiaccolata per ricordare il terremoto del 2009

EMBED
Per la prima volta negli ultimi 11 anni, a L'Aquila non si è tenuta la fiaccolata per ricordare le 309 vittime che persero la vita a causa del terribile terremoto avvenuto nella notte tra il 5 e il 6 aprile 2009. La cancellazione dovuta alla pandemia di coronavirus. Ieri sera gli abitanti hanno acceso le luci su balconi e finestre, mentre alle 23.30, in Piazza Duomo, un vigile del fuoco ha acceso un braciere posizionato nei pressi della Chiesa di Santa Maria del Suffragio. Il sindaco Biondi ha proclamato per oggi la giornata di lutto cittadino.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani