Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Maxi sequestri di auto a 42 rom: le usavano per compiere truffe e furti in tutta Europa

EMBED
I carabinieri di Venezia stanno sequestrando tra l'Italia e altri 9  Paesi di tutta l'Unione Europea ben 1.279 auto, per un valore complessivo di 13 milioni di euro, intestate a soli 6 prestanome di nazionalità romena e usate per compiere furti e altre attività illecite in tutta Europa. L'operazione è chiamata "abbraccio" dalla tecnica usata per derubare gli anziani.

Il blitz è scattato anche in Romania, Spagna, Germania, Francia, Bulgaria, Austria, Svizzera, Ungheria e Polonia col supporto della polizia dei rispettivi Stati coinvolti. Il sequestro delle auto costituisce la prosecuzione di un'indagine  nei confronti di un gruppo criminale composto da oltre 40 soggetti appartenenti a minoranza rom romena delle città di Fetesti e Tandarei, che ha consentito all'Arma di dare esecuzione a 10 ordinanze di custodia cautelare (8 persone in carcere, tra cui un ragazzo di 17 anni, uno agli arresti domiciliari, un divieto di dimora), emesse dai gip di Venezia e Verona, nonché del Tribunale per i minorenni di Venezia.