Sea Watch, Carola Rackete: «Felice di aver chiarito in procura, l'Ue agisca»

EMBED
«Oggi sono molto felice di avere avuto l’opportunità di spiegare tutti i dettagli della situazione del salvataggio che abbiamo effettuato il 12 giugno». Sono le parole di Carola Rackete dopo l'interrogatorio presso la procura di Agrigento. «Spero sinceramente che la commissione europea - ha continuato la capitana della Sea Watch - che il nuovo Parlamento farà del suo meglio per evitare che situazioni del genere si verifichino ancora e che tutti i paesi europei lavoreranno insieme in futuro per accogliere ogni persona messa in salvo dalla flotta civile».

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti